News

Turismo e web, la rivoluzione parte dal Ticino

Ai nastri di partenza Web2rism, il software sviluppato dall’Università della Svizzera Italiana e KTI Confederazione Elvetica per conto di Promax Communication SA, in grado di misurare la reputazione online di destinazioni turistiche e strutture ricettive internazionali: innumerevoli gli scenari di mercato possibili.

Sta per essere varato in Ticino uno dei più innovativi ed interessanti progetti dell’ industria turistica internazionale.

D’ora in avanti, qualsiasi destinazione, struttura ricettiva o operatore del turismo al mondo sarà infatti in grado di misurare la propria reputazione on line partendo da un’analisi quantitativa della presenza su Internet di commenti ed opinioni degli utenti relativi alla propria offerta.

Web2rism, l’innovativo software sviluppato da webatelier.net, laboratorio della Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università della Svizzera italiana, che ha lavorato con l’appoggio e la collaborazione dell’Agenzia per la Promozione dell’Innovazione della Confederazione Elvetica (KTI) e della dinamica azienda svizzera Promax Communication SA, è infatti un progetto che parte da una concreta esigenza tanto del mercato quanto della ricerca scientifica internazionale.

“Web2rism è uno strumento che nasce, nel turismo, in seguito all’esplosione di quello che comunemente chiamiamo Web2.0, l’informazione creata direttamente dagli utenti”, spiega il Dr. Alessandro Inversini, (Direttore Esecutivo del laboratorio webatelier.net) .

“Attraverso Web2rism è infatti possibile misurare, con l’utilizzo di specifiche parole chiave scelte di volta in volta da un analista, ed attraverso un modello di classificazione dei contenuti creato ad hoc per il settore turistico, le opinioni che vengono espresse sui più utilizzati siti Internet dedicati al turismo riguardo a destinazioni o strutture ricettive, misurando in questo modo la qualità dei contenuti generati dagli utenti e fornendo reportistica adeguata ai committenti”.

Le possibilità di applicazione di Web2rism nell’industria del turismo internazionale sono molteplici. Conoscendo in termini statistici i dati relativi alla propria reputazione online su differenti parametri, quali ad esempio la qualità dei servizi di ristorazione per uno specifico territorio o la percezione di pulizia e servizi di un hotel da parte dei clienti, strutture ricettive o destinazioni turistiche potranno infatti facilmente ottimizzare sforzi ed investimenti al fine di migliorare i propri punti deboli (o percepiti come tali) e battere sul tempo la concorrenza.

“Web2rism è il risultato di due anni di lavoro scientifico e di sviluppo”, spiega ancora Alessandro Inversini, “un software che nasce tanto da necessità nello sviluppo della ricerca accademica quanto da specifiche esigenze dell’industria turistica internazionale. Web2rism è una importante sfida vinta dalla ricerca nel turismo, che potrà avere dei fondamentali risvolti sulle dinamiche di mercato nell’intera industria”.

A questo proposito è significativo il commento di Marco Pion, responsabile IT del gruppo Promax Communication, azienda committente di Web2rism e proprietaria della relativa licenza commerciale. “Web2rism avrà un ruolo fondamentale nei futuri piani di sviluppo di Promax”, spiega Pion. “Come azienda ci stiamo infatti strutturando per ampliare la nostra divisione dedicata all’analisi della web reputation, in modo da rispondere ancora una volta in maniera rapida ed efficiente alle esigenze del mercato e dare un contributo concreto allo sviluppo dell’industria turistica internazionale”.

Tra le destinazioni che inizialmente saranno oggetto di studio per testare le potenzialità di Web2rism non potevano mancare Lugano ed il nostro amato Canton Ticino (partner del progetto Web2rism). I Risultati saranno resi pubblicamente disponibili in seguito.