News

La Svizzera resta una destinazione turistica molto ambita

Neuchâtel, 18.06.2009 (UST) – Secondo le prime stime dell’Ufficio federale di statistica (UST), nel 2008 i viaggiatori provenienti dall’estero (inclusi i dimoranti temporanei) hanno speso 15,6 miliardi di franchi in Svizzera, ossia quasi 1 miliardo in più rispetto all’anno precedente (+6,7%). Nello stesso periodo, le spese dei viaggiatori svizzeri all’estero sono diminuite di 283 milioni (-2,3%), scendendo a 11,8 miliardi di franchi complessivi. Ne risulta un saldo attivo della bilancia turistica di 3,8 miliardi di franchi (+1,3 miliardi rispetto all’anno precedente).

Netto aumento dei proventi del turismo
Nel 2008 oltre i due terzi degli introiti del settore turistico provenivano dai viaggi con pernottamenti. Mentre gli ospiti stranieri di alberghi, case di cura e stabilimenti paralberghieri (abitazioni di vacanza, campeggi, alloggi collettivi, ostelli per la gioventù e pernottamenti presso parenti e conoscenti) hanno consacrato complessivamente 8,3 miliardi di franchi (+587 mio./+7,6%) ai loro soggiorni, i proventi dei soggiorni ospedalieri e di studio hanno fatto registrare un’evoluzione ancora più dinamica, crescendo dell’8,5 per cento e attestandosi a poco più di 2,3 miliardi di franchi.
Gli introiti del turismo giornaliero e di transito sono aumentati del 4,3 per cento raggiungendo 3,2 miliardi di franchi, mentre le spese di consumo dei frontalieri stranieri e dei dimoranti temporanei sono cresciute del 4,9 per cento salendo a 1,7 miliardi di franchi.
Leggero calo delle spese per i viaggi all’estero nonostante l’andamento favorevole dei cambi.
Nel 2008 la popolazione residente in Svizzera ha speso per i viaggi oltre confine complessivamente 11,8 miliardi di franchi (-283 mio./-2,3%). La flessione è interamente imputabile ai viaggi con pernottamenti, che hanno fatto registrare un calo del 3,0 per cento scendendo a 9,4 miliardi di franchi. Benché nell’anno in esame i viaggiatori svizzeri diretti all’estero abbiano potuto approfittare di un Franco Svizzero decisamente più forte, il numero di pernottamenti nelle principali destinazioni turistiche è stagnante: l’aumento dei pernottamenti o degli arrivi di turisti svizzeri in Germania, Spagna e Stati Uniti è stato compensato dalle diminuzioni registrate in Austria, Francia, Italia e Regno Unito.

UFFICIO FEDERALE DI STATISTICA
Servizio stampa