News

Gli svizzeri adorano il sud italia

Capo Vaticano
Nel 2012 oltre 2 milioni di svizzeri hanno scelto l’Italia come prima meta estera per le vacanze. Nessuna novità tranne la recente predilezione degli elvetici per le destinazioni del sud, le uniche ormai in grado di offrire loro cio’ che amano: natura selvaggia e incontaminata e mete non ancora toccate dal turismo di massa. Lo rivela un’approfondita analisi condotta da Web2rism, progetto realizzato dai ricercatori dell’Università della Svizzera Italiana coordinati dal Prof. Lorenzo Cantoni, Decano della Facoltà di Scienze della Comunicazione e massimo esperto di eTourism, eLearnig ed eGovernment. 

Grazie all’ausilio di un software innovativo che analizza la reputazione on line di singole destinazioni turistiche, è stato appurato che le località del sud Italia esercitano un forte appeal sugli svizzeri per caratteristiche territoriali particolarmente affini alle loro richieste. E’ già risaputo l’interesse degli svizzeri per il mare limpido di Campania, Puglia e Sicilia, il panorama mozzafiato della Costiera Amalfitana, le pinete e i boschi del Gargano e la rigogliosa natura della Sardegna. Cio’ che ancora non si conosceva è l’amore che nutrono per i numerosi scorci del sud Italia dalla bellezza dirompente e selvaggia al tempo stesso e per posti meravigliosi resi ancora piu’ affascinanti dall’essere sconosciuti ai piu’. Anche se queste aree risultano meno attrezzate sono sicuramente sorprendenti per gli svizzeri, in cerca di riservatezza e tranquillità. Non solo! Il sud Italia rappresenta per loro la porta d’accesso all’apprezzamento più “profondo” di ambiente, cultura e tradizioni italiane.
E crescendo l’interesse per queste eccellenze territoriali si incrementa anche il numero di collegamenti aerei che possano facilitarne il raggiungimento. Diverse compagnie, prima fra tutte la Darwin Airline della Svizzera italiana, hanno infatti previsto già dalla fine del 2012 nuovi e piu’ frequenti voli verso Lampedusa, Palermo, Catania, Pantelleria ma anche Cagliari, Olbia, Bari, Brindisi, Napoli e molte altre destinazioni meridionali. Lo scopo è quello di soddisfare a pieno le crescenti richieste di sud Italia dei turisti svizzeri e il risultato sarà un grande beneficio economico per le tante strutture ricettive presenti sul territorio. ricettive presenti sul territorio.